Giao Angelo! In morte di FriendFeed, la comunità che diventò l’ONU delle cricche

Alla fine chiude FriendFeed (non lo linko, tanto chiude). Se il nome non vi dice nulla, risparmiate i vostri “Chiii?” e non trattate come un Fassina qualsiasi uno dei social network più importanti della Rete italiana – in prospettiva storica, s’intende –  che tra un mese esatto finalmente muore. Dovessi spiegare il senso di FriendFeed a … Leggi tutto

Si può fare senza

Mi sono preso una pausa di un mese dai social network. Per 30 giorni, anzi in verità per qualche giorno in più, ho vissuto più o meno come se Facebook e Twitter non esistessero, lasciando i profili a prendere polvere, inesorabilmente aggiornati per l’ultima volta il 30 marzo.   Le ragioni di un’azione di questo … Leggi tutto

Scritte, rottami, teppismi e Negri con la maiuscola – il negazionismo NOTAV e la città violata

Sabato un corteo Notav per le strade di Torino ha richiamato in città qualche migliaio di manifestanti. Non erano in tanti, contando che la manifestazione era preparata e annunciata dal lungo tempo, ma il corteo è riuscito a fare numerosi danni in città. La manifestazione, infatti, ha lasciato una grande quantità di scritte sui muri … Leggi tutto

Lievi dimenticanze

Come molti sto provando Google+ cioè il nuovo social network di Google dopo il flop di Google Buzz. Vi risparmio le mie impressioni per esteso e dico solo che è una specie di Facebook senza compagni delle elementari e relativo rumore di fondo (Farmville, gattini, citazioni sgrammaticate di Vasco Rossi, ecc.) e una specie di … Leggi tutto

Non avere fretta di contare per contare davvero: la rilevanza elettorale della Rete e l’inspiegabilità del suo successo

Il tema è caldo da qualche settimana, a occhio dal primo turno delle ultime elezioni amministrative: la Rete sposta voti? Ce lo stiamo chiedendo tutti. La domanda è stupida e suona ancora più stupida se posta, come sta accadendo in questi giorni, dai giornali tradizionali. Cioè da quelli per cui la Rete è stata, fino … Leggi tutto

L’isolato che non c’è

Credo che a quest’ora abbiate letto già tutti la news sul clamoroso abboccamento dello staff di Letizia Moratti allo scherzo di Sucate. Se non l’avete fatto, ecco la spiegazione: la Moratti, nella ricerca disperata di trovare qualche forma di consenso in più per il ballottaggio, ha aperto in fretta e furia un account Twitter, promettendo … Leggi tutto

Tirarmela via blog nel 2011 – aka The reports on blog’s death are greatly exaggerated

Esattamente come ai tempi di Splinder conservo una straordinaria abilità nel mettermi nei guai (qui un esempio su mille in cui mi prendo l’insulto più bello del pianeta: “testa di cazzo master!”) e tirarmi la rogna addosso. Avevo scritto un post del tutto innocente sul nuovo plugin per WordPress che permette di far vedere bene … Leggi tutto

Notizie su Tiziano Ferro che non lo erano (già nel 2006)

Post inutile e vanaglorioso, per segnalare che già nel giugno 2006 qui si aveva ragione. Solo che, all’epoca, dire certe cose di Tiziano Ferro aveva come simpatica conseguenza l’assalto del blog da parte di un centinaio di negazioniste ululanti e praticanti l’astinenza dalla grammatica. (inquieta un po’ notare come all’epoca avessi così tanto tempo da … Leggi tutto

Cosa sta succedendo qui?

Innanzitutto la buona notizia è che sta succedendo qualcosa, visto che era da aprile che qui era tutto in sospeso. Il motivo di tanta latitanza? Cose migliori da fare. Non è che non ho bloggato per mancanza di tempo. Il vero fattore che mi impediva di bloccare era la natura stessa del blog, nella sua … Leggi tutto