La rabbia degli insoddisfatti pigri: riflessioni dopo un attacco fascista online

Circa un mese fa sono stato attaccato online (tanti contro uno, come prevede il loro modus operandi) da migliaia di utenti leghisti, grillini ed espressamente fascisti. Si è trattato del classico shitstorm che, sempre più spesso, impesta i social media in Italia (e che da queste parti non è una novità, visto che amiamo farci … Leggi tutto

Alla faccia della disoccupazione: cerchiamo un art director (che sopporti l’idea di lavorare con me)

Attenzione, attenzione: annuncio di lavoro! Un lavoro serio, ben inquadrato, in cui la qualità è riconosciuta e adeguatamente retribuita.   In agenzia stiamo cercando un “art director” bravo (lo scrivo al maschile ma consideratelo gender neutral) Metto le virgolette perché mi preme spiegare bene cosa intendiamo. Non ci interessa un grafico, un designer o un progettista puro: … Leggi tutto

Il viaggio in Svizzera che non ho fatto – riflessioni sul diritto di morire

Sto di nuovo scrivendo parole dolorose e non vorrei farci l’abitudine, però vorrei dire qualcosa sul fine vita, ora che la storia di Dj Fabo ha portato in primo piano il tema. La scelta di Fabo di interrompere la sua vita in Svizzera, approfittando della legge che consente alle persone con malattie gravi e incurabili … Leggi tutto

SMS Premium, una truffa per timidi – aka mai più Tre Italia.

Spesso amici, parenti e colleghi, ricordandosi che sono un nerd, mi chiedono consigli tecnologici. Oggi do uno sconsiglio: non abbonatevi a Tre. Non ho particolari problemi tecnologici, in compenso ho avuto un’esperienza cliente disastrosa, una di quelle che ti fa passare la voglia di avere a che fare con un’azienda di cui percepisci i comportamenti … Leggi tutto

Piano, sì. Ma avanti. Un post felice e disordinato

Finalmente l’Italia ha una legge sulle unioni civili. E non so bene cosa dire. Potrei farne una questione di propaganda, spiegando che “i nostri fatti sono molto più forti delle vostre posizioni”. Potrei sbattere di fronte ai tanti che sbandierano al mondo che loro sono più splendidamente di sinistra di tutti che un Presidente del Consiglio … Leggi tutto

Il reparto degli uomini rotti. Storia degli ultimi 15 mesi accanto a mia mamma

Vi avverto subito: questo è un post triste, che non credo vogliate leggere e che penso serva più a me come psicoterapia che a voi come intrattenimento. Quindi fatevi un favore: se non siete in vena di contenuti spiacevoli, passate ad altro.

Racconta le considerazioni sparse raccolte in un anno e tre mesi in cui ho accompagnato mia madre nel suo percorso di malattia. Non c’è un lieto fine. E neanche il più sottovalutato dei sentimenti, il sollievo. Vi ho avvertiti.

Leggi tutto

Giao Angelo! In morte di FriendFeed, la comunità che diventò l’ONU delle cricche

Alla fine chiude FriendFeed (non lo linko, tanto chiude). Se il nome non vi dice nulla, risparmiate i vostri “Chiii?” e non trattate come un Fassina qualsiasi uno dei social network più importanti della Rete italiana – in prospettiva storica, s’intende –  che tra un mese esatto finalmente muore. Dovessi spiegare il senso di FriendFeed a … Leggi tutto