He has made me so very happy – adieu a Lou Rawls

Gli ultimi giorni non sono stati il massimo dal punto di vista artistico: è morto Felice Andreasi, amatissimo genio della piemontesità, oltre che grande comico incompreso e perennemente underground (spiace solo che la gente prevalentemente l’abbia conosciuto in quel film un po’ paraculo che è "Pane e tulipani"), ma soprattutto oggi è morto Lou Rawls, una delle "voci forti" più grandi del soul (soul per modo di dire: incideva per la Blue Note, lui).

Per ricordarlo, due classici: la sua versione di "For What It’s Worth" e la mitica "You’ve Made Me So Very Happy", quieta e incazzusa allo stesso tempo.

Adieu, Lou.

Lascia un commento